News / News highlights
L'Eroica: Bianchi regina alla festa vintage dei settemila
03 ottobre 2017
L’azienda di Treviglio è stata protagonista domenica 1 ottobre a Gaiole in Chianti (Siena) nella più celebre gara d’epoca al mondo
Bianchi + Product

La magia de L’Eroica si è ripetuta anche quest’anno: oltre settemila appassionati da 58 Paesi del mondo hanno preso parte domenica 1 ottobre alla famosa cicloturistica d’epoca di Gaiole in Chianti (Siena). Una festa nella quale Bianchi – global partner della manifestazione – è stata protagonista con la sua storia e il suo fascino.

 

L’affollatissimo stand Bianchi è stato un punto di riferimento nei tre giorni dell’evento, da venerdì a domenica. I visitatori hanno potuto ammirare Bianchi L’Eroica, la speciale bicicletta certificata ufficialmente dalla commissione de L’Eroica, e calarsi nell’atmosfera vintage di Gaiole in Chianti acquistando felpe, polo e t-shirt della nuova collezione Bianchi L’Eroica. 

 

Dal passato al futuro, l’attenzione degli appassionati è stata calamitata anche dagli attuali top di gamma dell’azienda di Treviglio, in mostra nell’area espositiva: Oltre XR4, Specialissima, Infinito CV e la nuova SF01 Bianchi for Scuderia Ferrari, la bici ad alte prestazioni che celebra l’inizio della collaborazione tra i due grandi marchi italiani.

 

Il culmine della festa è stata la ciclostorica di domenica, che ha ribadito il legame unico e indissolubile tra il marchio Bianchi e la storia del ciclismo. Nel folto gruppo di “eroi” che all’alba si è snodato lungo le celebri strade bianche della Toscana, infatti, si potevano scorgere moltissime “macchie” celesti: erano le biciclette e le divise d’epoca – o le loro fedeli riproduzioni –  marchiate Bianchi che hanno scritto pagine leggendarie di questo sport. 

 

Anche l’ammiraglia celeste Bianchi-Campagnolo dei primi Anni 70 ha tenuto banco ed è stata tra gli oggetti più fotografati, mentre al via gli occhi erano tutti per Felice Gimondi, l’indimenticabile icona Bianchi e ora presidente del team di mountain bike Bianchi Countervail. Il campione bergamasco, che ha da poco festeggiato i 75 anni, si è cimentato nel più breve dei cinque percorsi tra le terre del Chianti, sebbene un inconveniente nel finale gli abbia poi impedito di portare a termine la prova.