News / News highlights
Colledani-Teocchi, debutto vincente con la nuova Zolder Pro
01 dicembre 2018
Il duo del Team Bianchi Countervail ha primeggiato nelle gare Open maschile e femminile di ciclocross a Silandro (Bolzano) sabato 1 dicembre
Bianchi + Team MTB + Product
Migliore debutto stagionale nel ciclocross non poteva esserci per Nadir Colledani e Chiara Teocchi del Team Bianchi Countervail, a segno con Zolder Pro disc sabato 1 dicembre nella quinta prova del Trofeo Triveneto a Silandro (Northern Italy). 
 
Colledani ha vinto la gara Open maschile in 56'28", con 22 secondi di vantaggio su Martino Fruet e 3'36" su Andrea Martinelli. "Bel percorso, con una salita decisiva che ho affrontato di potenza. Nei primi tre giri ho studiato la condizione di Martino Fruet, quindi ho accelerato e sono andato a vincere da solo, rallentando anche nel finale in vista della gara di domani" ha commentato Colledani.
 
Teocchi ha chiuso in 39:27 la prova delle Donne Open, con 11" su Anna Oberparleiter e 51'" su Letizia Borghesi. "Sono molto contenta, è stata una giornata positiva per tutto il team. Vincere è sempre bello e con la bici nuova mi sono trovata benissimo. Speriamo di ripeterci a Bolzano" le parole di Teocchi.
 
Domani, 2 dicembre, sia Colledani sia Teocchi prenderanno parte alla sesta prova del Trofeo Triveneto a Bolzano.
 
LE BICI DEL TEAM
Il Team Bianchi Countervail è equipaggiato da Bianchi con i seguenti modelli: 
 
•             Methanol CV, la prima mountain bike al mondo creata con l’innovativo ed esclusivo sistema Bianchi CV powered by Countervail, che assicura un “After Shock Control” totale con l'eliminazione delle vibrazioni provenienti dai fondi sconnessi e che passano attraverso le sospensioni dopo l’impatto iniziale 
•             Methanol 29 FS: caratterizzata dalla geometria Racing, finalizzata a massimizzare la prestazione agonistica, si avvale di un telaio in carbonio monoscocca con sistema di sospensione a 4-bar con giunto Horst 
•             Zolder Pro Disc, telaio sviluppato per ottenere la miglior prestazione nel ciclocross, abbinando leggerezza e resistenza